Enel conferma ricevimento offerta Macquarie per 50% Open Fiber

(Teleborsa) – Enel conferma che il CdA ha ricevuto un’offerta vincolante da Macquarie per il 50% di Open Fiber. Lo precisa la società in una nota, in risposta alle indiscrezioni di stampa odierne.

“Il Consiglio di Amministrazione della Società, nella seduta del 10 giugno 2020 – si legge in una nota – ha ricevuto un’informativa in merito ad un’offerta non vincolante presentata da parte di Macquarie Infrastructure Real Asset (MIRA) avente ad oggetto l’acquisizione da parte di MIRA, in tutto o in parte, del 50% del capitale di Open Fiber posseduto da Enel”.

“In tale sede, il Consiglio di Amministrazione ha preso atto dell’informativa ricevuta, rimanendo in attesa di essere aggiornato circa i successivi sviluppi”,conclude la nota.

Sul punto un articolo de La Repubblica, che parla appunto di un’offerta del Fondo infrastrutturale australiano, per sbloccare la partita per la rete unica e le trattative in corso da tempo con TIM. Una proposta che costituirebbe una “alternativa” all’ex monopolista, nel segmento della fibra ottica – scrive il quotidiano – e si inserirebbe nel quadro più ampio dello sviluppo della rete, che desta l’interesse di altri operatori esteri, come KKR che ha fatto un’offerta per la rete secondaria di TIM.

In Borsa quest’oggi, le azioni Enel sono piuttosto ben comprate e registrano un rialzo del 3%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Enel conferma ricevimento offerta Macquarie per 50% Open Fiber