Enel centra target Ebitda. Starace: “risultati eccellenti”

(Teleborsa) – Enel chiude il 2018 con ricavi che ammontano a 75,6 miliardi di euro, in aumento di 1 miliardo di euro (+1,3%) rispetto ai 74,6 miliardi di euro realizzati nel 2017.

Lo fa sapere il Gruppo elettrico nei dati preliminari aggiungendo che l’Ebitda ordinario ammonta a 16,2 miliardi di euro, in crescita del 3,8% rispetto ai 15,6 miliardi di euro del 2017. L’Ebitda (margine operativo lordo), che include gli effetti delle operazioni straordinarie, è pari a 16,3 miliardi di euro e presenta un andamento positivo analogo a quello dell’Ebitda ordinario.

L’Indebitamento finanziario netto a fine 2018 è pari a 41,1 miliardi di euro, in aumento del 9,9% rispetto ai 37,4 miliardi di euro rilevati a fine dicembre 2017.

“Abbiamo chiuso il 2018 registrando eccellenti risultati, che ci hanno permesso di centrare il nostro target di Ebitda per l’anno. Continuiamo a perseguire gli obiettivi del Piano Strategico di Gruppo, con un’attenzione particolare alla sostenibilità delle nostre azioni sui mercati orientate alla crescita nelle rinnovabili, nella distribuzione di energia elettrica e nei servizi energetici avanzati”, ha dichiarato Francesco Starace, amministratore delegato e direttore generale di Enel. Nel 2018 “abbiamo collegato alla rete oltre
3 GW di capacità rinnovabile a livello globale e registrato un aumento dei ricavi guidato proprio dalle rinnovabili e da acquisizioni nella distribuzione, tra cui Enel Distribuição São Paulo che ci ha reso leader di settore in Brasile. Il segmento dei servizi energetici avanzati di Enel X ha fornito un ulteriore contributo alla crescita dei ricavi di Gruppo. Grazie al miglioramento della capacità di generazione di cassa abbiamo contenuto l’indebitamento finanziario netto, a fronte di maggiori impegni di risorse del Gruppo in crescita organica e acquisizioni e a dispetto del persistente effetto cambi sfavorevole per tutto il periodo“.

Enel centra target Ebitda. Starace: “risultati eccellenti”