ENEA, il rialzo dei prezzi non ferma i consumi di energia

(Teleborsa) – Nonostante l’incremento dei prezzi relativi al settore energetico, il primo semestre del 2018 ha visto aumentare del 3,2% i consumi di energia primaria nel nostro Paese rispetto all’anno precedente. A rivelarlo è l‘Analisi trimestrale del sistema energetico italiano condotta da ENEA, che evidenzia una crescita trainata da trasporti (+2,2%) e settore industriale (+2,6%).

A livello di fonti energetiche si registra un incremento del consumo di petrolio (+4,5%), che interrompe un trend di riduzione in atto dal 2016. Nell’insieme si registra una buona crescita delle energie rinnovabili (+9%), ma se si guarda alle singole componenti risultano in calo sia il gas naturale (-1,6%, dopo tre anni di aumenti), che il fotovoltaico (-10%).

Sono segnalati in aumento i prezzi di tutte le commodity energetiche, soprattutto greggio (+32%, ai massimi dal 2014) e gas (+17%, ai massimi dal 2013) con un impatto significativo sui prezzi della borsa elettrica (+5% nel semestre, +20% nel II trimestre rispetto allo stesso periodo 2017).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

ENEA, il rialzo dei prezzi non ferma i consumi di energia