Enav sbarca in Libia e riapre l’aeroporto di Tripoli

(Teleborsa) – Lo scorso 1 aprile Enav, Società nazionale per l’Assistenza al Volo, si è aggiudicata un contratto con la Libbyan Civil Aviation Authority per la costruzione della Torre di controllo e del blocco tecnico dell’aeroporto Mitiga di Tripoli. Il valore del contratto è di 5 milioni di euro e i lavori saranno completati entro fine 2017. Nel frattempo, da ottobre 2016, ENAV sta addestrando 60 controllori di volo di nazionalità libica  alla gestione operativa dello spazio aereo del Paese. Lo scalo di Mitiga, in origine aeroporto militare, che dista circa 8 Km dal centro città, viene ora  utilizzato per i voli internazionali e nazionali che attualmente possono ancora limitatamente operare sul territorio libico a causa della guerra e delle sue conseguenze per l’inagibilità dell’aeroporto internazionale della capitale. L’Amministratore delegato di Enav, Roberta Neri, in carica dal giugno 2015 e recentemente confermata A.d. lo scorso18 marzo, in questa intervista a Teleborsa, ha illustrato appunto gli sviluppi dell’attività Enav in campo internazionale

Enav sbarca in Libia e riapre l’aeroporto di Tripoli