ENAV, Neri: “Crescita traffico aereo sfidante. L’Italia gioca ruolo da protagonista”

(Teleborsa) – L’Amministratore delegato di ENAV Roberta Neri, nel suo intervento alla presentazione delRapporto e bilancio sociale 2018 di ENAC, ha definito lo scorso anno “sfidante” sia sotto il profilo della crescita del traffico aereo, sia per quanto concerne le normative europee.

Uno sforzo “di sistema” volto a garantire lo sviluppo di un settore del trasporto aereo sempre più sicuro ed efficiente, cui l’ENAV ha partecipato “da protagonista”, portando la performance di safety e di qualità dei servizi a livelli di eccellenza riconosciuti a livello internazionale.

La Neri ha citato alcuni dati sulla crescita del traffico: le rotte di sorvolo hanno registrato il più alto incremento in Europa (+9,3%),mantenendo una performance eccezionale nel primo trimestre 2019, in cui l’Italia si è confermata il Paese col tasso di crescita del traffico aereo più elevato (+7,4% su base annua).

“Nonostante questo aumento del traffico – ha sottolineato – ENAV ha continuato a mantenere un ruolo di leadership in Europa in termini di sicurezza e di qualità dei servizi, abbiamo raggiunto un livello di puntualità eccezionale, chiudendo il 2018 con un ritardo per volo assistito di 0,024 minuti a fronte di una media europea di circa 1,9 minuti e ben al di sotto del target assegnato dalla Commissione Europea ad ENAV pari a 0,11 minuti per volo”.

Di qui un focus sui disagi verificatisi la scorsa estate e sulla mancanza di capacity, divenuta una delle priorità per l’azione della Commissione europea e di alcuni paesi membri in particolare. “L’Italia al contrario ha dimostrato di non aver sofferto di queste limitazioni dettate dalla capacity”, ha affermato la Neri.

La numero uno dlel’ENAV ha affrontato anche il tema dell‘innovazione tecnologica e della riorganizzazione dei centri di controllo di rotta e remotizzazione delle torri di controllo, in atto in vari Paesi europei Europa. “L’obiettivo primario – ha spiegato è quello di mantenere i livelli di sicurezza e accrescere l’agilità e la flessibilità che un provider come Enav deve avere per poter gestire volumi di traffico in crescita”.

Fra le iniziative concrete poste in essere dall’ENAV, la neri ha parlato del successo del Free Route Airspace, implementata in anticipo rispetto all’obbligatorietà nel 2022. Un’innovativa procedura che ha eliminato le rotte sopra i 9.000 metri, consentendo alle compagnie di risparmiare combustibile, tempi di percorrenza e di ridurre le emissioni.

Un cenno anche all‘A-CDM, una piattaforma integrata che trasmette in tempo reale al Network Manager Operations Centre di EUROCONTROL le informazioni sullo stato di tutti i voli in partenza, che vengono condivise fra gli aeroporti, ottimizzando il flusso di traffico aereo e la gestione della capacità aeroportuale, aumentando la puntualità dei voli, riducendo il consumo di carburante e il conseguente impatto ambientale.

E poi il nuovo sistema Nex tower implementato a Malpensa che consente la gestione automatizzata delle informazioni relative a tutti i voli in partenza e in arrivo nonché della segnaletica di aeroporto. Lo stesso sistema sarà presto implementato su altro aeroporti ad alto traffico quali Fiumicino e Linate.

Altra area di eccellenza per il sistema Italia è quella legata alla gestione dei droni: è dei giorni scorsi l’adozione dei primi due regolamenti europei su un altro tema che vede l’Italia quale “precursore”, avendo elaborato una regolamentazione nazionale già
dal 2013. “Sulla base di una Convenzione tra ENAC ed Enav, e del lavoro congiunto delle due parti, sono state gettate le basi per sostenere lo sviluppo sicuro di questa nuova tipologia di utenti”

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

ENAV, Neri: “Crescita traffico aereo sfidante. L’Italia gi...