Enav, Neri: bene quotazione, interesse investitori è vivo. Traffico aereo in ripresa

(Teleborsa) – Il bilancio del primo mese di quotazione è positivo per Enav, la società che opera come fornitore in esclusiva di servizi alla navigazione aerea civile nello spazio aereo di competenza italiana. “La scelta di quotare la società in Borsa è stata coraggiosa: il momento di mercato non era facilissimo e la Brexit ha complicato sicuramente le cose”, ha commentato l’Ad di Enav, Roberta Neri, in occasione dell’, 

“L’operazione – ha sottolineato Roberta Neri – è andata bene e anche questi 30 giorni di andamento del titolo in Borsa evidenziano che l’interesse degli investitori nella società continua ad essere vivo e le performance del titolo in qualche modo lo dimostrano. Questa è anche la conseguenza che del fatto che molti investitori non sono stati soddisfatti nella loro domanda e quindi continuano a cercare di diventare azionisti della società”.

Per di più il traffico aereo in Italia si sta riprendendo e i dati dei mesi estivi lo confermano, rendendo alla portata la certezza dell’aumento, seppur leggero, previsto per il 2016.  “Anche i mesi di luglio e di agosto sono stati positivi rispetto allo scorso anno – ha sottolineato l’Ad di Enav – e quindi, la nostra aspettativa di un target di crescita del 2% circa sull’intero anno può rappresentare un ragionevole obiettivo”.

“Enav sta inoltre cercando partner per sviluppare la gestione del traffico aereo destinato ai droni, un mercato ancora embrionale, e all’erogazione dei servizi correlati. E ad agosto la società ha lanciato appunto un bando con questa finalità. “L’attività dei droni è un’attività che potenzialmente può avere uno sviluppo – ha spiegato la Neri – e nella nostra missione istituzionale noi siamo il soggetto di riferimento nella gestione di uno spazio aereo che può riguardare anche quel filone di business”. 

“Stiamo valutando e stiamo sondando il mercato – ha aggiunto l’Amministratore delegato – rispetto a quelli che possono essere operatori di natura industriale di supporto allo sviluppo di tecnologie e piattaforme tecnologiche per la gestione di questo spazio. Questa è la domanda che abbiamo posto con il bando che abbiamo pubblicato il mese scorso. Vogliamo capire quali possono essere gli operatori di riferimento a supporto di questa potenziale ulteriore attività della società. Sarà l’Enac (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) a regolare e autorizzare l’utilizzo di questi “veicoli” ed Enav, come operatore di controllo dello spazio aereo civile nazionale per i voli commerciali, è il candidato ideale per supportare un eventuale sviluppo di questo business. Ci stiamo attrezzando”.

Enav, Neri: bene quotazione, interesse investitori è vivo. Traffico aereo in ripresa
Enav, Neri: bene quotazione, interesse investitori è vivo. Traffico a...