ENAC, Cardi: “Boom droni sorprendente, occorrono regole per crescita futura”

(Teleborsa) – La crescita dei droni è esplosa con una potenza “imprevedibile”. In questo quadro bisogna prestare attenzione alle regole per garantire una maggiore crescita futura. Con questo obiettivo il modello proposto da ENAC è stato molto apprezzato a livello internazionale.

Lo ha detto Alessandro Cardi, Vice Direttore Generale ENAC, in una intervista rilasciata a Teleborsa, in occasione della presentazione del Rapporto e Bilancio Sociale 2017 a Roma.

Forte crescita dei droni e seri interrogativi sulla sicurezza e regolamentazione del settore. Quali problematiche e quali misure?

“Per quanto riguarda i droni è effettivamente una sfida che ha coinvolto tutte le autorità europee, e non solo europee, perché è stato un fenomeno che ha preso tutti alla sprovvista, per il grande successo che ha avuto questa tecnologia, soprattutto perché ha reso accessibile al grande pubblico questi mezzi che al tempo non esistevano, quindi da un lato la digitalizzazione, dall’altro l’elettronica e l’elettronica di consumo sono diventati mezzi particolarmente comuni e quindi diffusi”, ha premesso Cardi.

“L’inventiva delle persone nell’utilizzo di questi mezzi per tante attività – ha aggiunto – si sta dimostrando un’attività assolutamente imprevista ed imprevedibile prima”.

“Noi stiamo lavorando molto intensamente per poter dare a questo settore ulteriori spazi di crescita, nella possibilità di poter operare anche per le grandi aziende e quindi per poter operare servizi per la comunità, per le grandi aziende e, quindi, per operare al di fuori del controllo visivo, secondo regole che sono un po’ più sofisticate e su cui tutta l’Europa si sta impegnando”, ha sottolineato.

“Noi su questo abbiamo fatto parecchi passi avanti, il nostro modello è stato apprezzato, è stata anche richiesta da parte dell’Italia una presentazione all’ICAO a Montreal, l’anno scorso, proprio perché costituisce un riferimento proprio per un futuro assetto di sistema per quello che è il trafic management  e la capacità di questi sistemi di offrire nuovi servizi a basso costo e quindi a tutto vantaggio dell’economia del Paese”.

ENAC, Cardi: “Boom droni sorprendente, occorrono regole per cres...