Emmanuele Emanuele: “contro il Covid il nostro sostegno ai popoli del Mediterraneo”

(Teleborsa) – Un forte appello alla lotta alla burocrazia, che ritarda gravemente quando addirittura non blocca le iniziative del terzo settore o per meglio dire del terzo pilastro, è quello lanciato dal Presidente della Fondazione Terzo Pilastro Internazionale il professore Emmanuele Emanuele.

Una burocrazia che, per motivi che sfuggono, intralcia l’opera altamente meritevole di questi organismi che sostituiscono lo Stato spesso carente nel campo sanitario, della cultura, dell’istruzione, della ricerca scientifica e dell’assistenza alle categorie sociali deboli.

La riforma, che avrebbe dovuto dare ossigeno, è ferma al palo e queste istituzioni – dice il presidente Emmanuele Emanuele – che non hanno vocazione economica, né desiderano spazi politici, anche in questa epidemia di COVID continuano a dare il loro contributo per risolvere i bisogni della gente comune.

Il Presidente della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale sottolinea l’importanza del ritorno d’interesse della geopolitica per il Mediterraneo. Uno spazio geopolitico e geoeconomico, ben presidiato da anni da parte della sua Fondazione, che proprio in questo periodo ha messo come punto centrale dei suoi sostegni il campo della salute per tutti quei paesi che si affacciano su questo mare.
Mare che per il professore Emmanuele Emanuele continua a essere la culla di ogni cultura, visione sociale e democrazia.

Ecco le principali iniziative sostenute dalla Fondazione Terzo Pilastro Internazionale: a Malta è stata creata una Fondazione per la ricerca sul cancro in collaborazione con l’università e la Presidenza della Repubblica di Malta; in Siria si è realizzato un progetto “ospedali aperti” per la fornitura di apparecchiature medicali e dispositivi antiCovid per i due ospedali di Damasco e Aleppo; in Iraq in collaborazione con l’associazione “Accoglienza e sorrisi” si sostengono le spese per i bambini affetti da malformazioni del volto, ustioni e traumi di guerra; in Libano sono stati aperti servizi specialistici per le malattie mentali dei bambini ed è stato lanciato un progetto pilota per una campagna di vaccinazione.

Anche in Spagna la Fondazione sta realizzando a Madrid attività di musicoterapia e fisioterapia presso le abitazioni dei pazienti in età infantile con la Fundacion Porque Viven, infine nel sud est a metà strada tra Madrid e Valencia è stato realizzato con l’apporto della Fundacion Hospital de Santiago un centro di ricovero e cura per malati di Alzheimer.

Una spinta, tende a sottolineare il presidente della Fondazione Emmanuele Emanuele, fortemente filantropica e in questo periodo soprattutto fortemente sanitaria che si affianca a quella culturale, intervenendo direttamente con incisività nei paesi più bisognosi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Emmanuele Emanuele: “contro il Covid il nostro sostegno ai popol...