Emirates trasforma la sua flotta: vola solo con Airbus A380 e Boeing 777

(Teleborsa) – Una delle flotte più giovani al mondo, media 5,2 anni per aereo, formata da ben 85 giganteschi Airbus A380 e 160 Boeing 777. “In linea con l’idea di offrire un’esperienza di volo potenziata e migliorare l’impatto ambientale attraverso una moderna flotta di aerei wide-body, Emirates Airline ha ritirato dalla sua flotta gli Airbus A330 e A340. Questo fa sì – si legge in una nota della compagnia aerea di Dubai – che Emirates si confermi come la sola nel mondo a impiegare per il trasporto passeggeri esclusivamente Airbus A380 e Boeing 777”.

Emirates fa parte di “The Emirates Group”, di proprietà del Governo di Dubai. È la più grande compagnia aerea dell’intero medio oriente, con più di 3.000 collegamenti settimanali operati dall’hub Aeroporto Internazionale di Dubai (DXB) verso 161 destinazioni nei 5 continenti.

L’aerolinea ha recentemente ritirato dalla sua flotta l’aereo immatricolato A6-EAK, l’ultimo Airbus A330 operativo dei 29 utilizzati da Emirates. L’ A6-EAK era entrato nella flotta Emirates nel 2002 e ha volato per oltre 60.000 ore percorrendo circa 45 milioni di chilometri in 14 anni e mezzo. La distanza equivale circa a 60 viaggi andata e ritorno dalla Terra alla luna. Emirates ha ritirato anche l’ A6-ERN, l’ultimo Airbus A340 della flotta, entrato in servizio nel 2004 e costruito nel 1999. 

Dal gennaio 2015, Emirates ha ritirato dal servizio 18 A330 e 5 A340, velivoli con vita media di 16 anni e mezzo, “età” nettamente inferiore alla soglia standard per il ritiro, generalmente calcolata in 25 anni. Oltre agli aerei ritirati dal servizio dal gennaio 2015, Emirates ha pianificato il ritiro di altri 25 aerei tra il 2017 e il 2018 per assicurare la modernità e l’efficienza dell’intera flotta ed offrire ai viaggiatori un altissimo livello di comfort e sicurezza.

I due aerei più giovani della flotta Emirates sono l’85esimo A380 – il primo della nuova generazione di aerei A380, lanciato ad ottobre 2016, e il 125 esimo Boeing 777-300ER – entrambi con meno di due settimane di servizio. Con gli Airbus A380 e i Boeing 777 la flotta Emirates avrà un minore impatto ambientale con una riduzione del consumo del carburante e delle emissioni rispetto ai velivoli ritirati.

A fine 2016 Emirates disporrà dunque di 36 nuovi aerei: 20 Airbus A380s e 16 Boeing 777. Sono inclusi la nuova generazione di Boeing 777-300ER, in arrivo da Novembre 2016, con più sedili in business class ed altre importanti caratteristiche come, appunto, un minor consumo di carburante.

Emirates è attualmente la compagnia aerea con il più alto numero di Airbus A380 e Boeing 777 all’interno della propria flotta, con rispettivamente 85 Airbus A380s e 160 Boeing 777s. Tra i 234 nuovi aerei ordinati per i prossimi anni, del valore di 112 miliardi di dollari, 150 saranno nuovi Boeing 777X che entreranno in linea dal 2020. Questi jet, oltre che a bruciare meno carburante con vantaggi economici per le compagnie, ma soprattutto con più basse emissioni di CO2, offriranno maggiore comfort ai passeggeri, con finestrini più larghi, soffitto più alto e cabine più spaziose. 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Emirates trasforma la sua flotta: vola solo con Airbus A380 e Boeing&n...