Emirates punta su cargo: salite a oltre 50 le destinazioni nel mondo

(Teleborsa) – La divisione merci della compagnia aerea di Dubai, “Emirates SkyCargo”, costituito nel novembre 1985, ha ora rapidamente incrementato la propria operatività per trasportare, in maniera costante e continuativa, cibo, attrezzature mediche e altri beni essenziali nei paesi di tutto il mondo, durante la pandemia di Covid-19. La Compagnia aerea attualmente opera voli verso 51 destinazioni di tutto il mondo. Tra queste, 19 città vengono servite dalla flotta di 11 Boeing 777F Emirates SkyCargo, aeromobile di lungo raggio con una capacità di carico fino a 100 tonnellate. In altre 38 destinazioni opera invece con la versione passeggeri Boeing 777-300ER di Emirates, in grado in ogni caso di trasportare su ogni volo fino a 50 tonnellate di carico.

“Nelle ultime due settimane abbiamo incrementato le operazioni che coinvolgono i nostri aeromobili passeggeri – ha detto Nabil Sultan, Emirates Divisional Senior Vice President – e grazie a questa soluzione, Emirates SkyCargo ha ampliato la propria rete di destinazioni servite con cadenza giornaliera: il Boeing 777-300ER passeggeri di Emirates opera adesso su Bangkok, Casablanca, Johannesburg, Singapore e Taipei. La nostra rete è stata così velocemente ampliata e ciò consente al Gruppo Emirates di poter soddisfare i bisogni di un numero maggiore di Paesi”.

Tra il 29 marzo ed il 4 aprile, Emirates SkyCargo aveva operato oltre 160 voli con la propria flotta di aerei cargo, 90 servendosi invece anche delle capacità di stiva offerte dalle versioni passeggeri. Nel corso degli ultimi giorni i voli cargo operati da B777-300ER passeggeri sono aumentati 160. Al fine di semplificare la movimentazione delle merci, Emirates SkyCargo ha inoltre concentrato tutte le operazioni nell’aeroporto internazionale di Dubai.

Oltre ai voli cargo programmati, Emirates SkyCargo ha anche operato un numero crescente di voli charter speciali, servendosi di entrambi i tipi di aeromobili. Le merci più trasportate sono state presidi medico-sanitari, come mascherine, coperture protettive, disinfettanti, attrezzature per ospedali e prodotti farmaceutici, materie prime e pezzi di ricambio. Grazie alla dinamicità e reattività del team Emirates SkyCargo, è stato possibile organizzare ed operare voli charter entro 24 ore dalla richiesta. Tra le operazioni “umanitarie” anche il trasferimento (non charter) di quasi 100 tonnellate di materiale di soccorso, comprese attrezzature ospedaliere, effettuato a fine marzo a Milano, mediante un Boeing 777F di Emirates SkyCargo.

Alcuni degli hub di Emirates SkyCargo, tra i quali Hong Kong e Amsterdam, hanno dovuto gestire un significativo aumento delle operazioni di trasporto merci: Hong Kong gestisce più di 30 voli merci a settimana, mentre Amsterdam più di 16. Si sono stabiliti anche nuovi record mondiali di carico: il team di Karachi è stato in grado di caricare nel ponte inferiore di un aereo passeggeri Boeing 777-300ER, diretto a Dubai, poco meno di 62 tonnellate di merci, principalmente prodotti alimentari tra cui verdure, pesce e carne. Nel complesso, sono state oltre 33.000 le tonnellate di articoli deperibili e più di 1.700 le tonnellate di prodotti farmaceutici, trasportati negli Emirati Arabi Uniti da Emirates SkyCargo.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Emirates punta su cargo: salite a oltre 50 le destinazioni nel mondo