ELIS, oltre 100 manager di grandi imprese italiane per la rinascita del Paese

(Teleborsa) – oltre 100 CEO di Grandi Imprese Italiane del Consorzio ELIS (63 CEO in presenza e 40 da remoto) si sono incontrati a Roma per tracciare insieme la rotta per la rinascita del Paese partendo dalla scuola, dall’impresa e dal lavoro accogliendo l’invito di Stefano Donnarumma (Terna) e Marco Sesana (Generali Italia e Global Business Lines Generali).

ELIS, che lavora sui temi dell’educazione e dell’innovazione sociale, con particolare attenzione all’integrazione tra mondo della scuola e dell’impresa, ha riunito una community di CEO di molte tra le principali aziende italiane perché´ tracciassero una rotta per il rinnovamento della scuola e della società.

Azioni concrete per sostenere la scuola nel suo processo di trasformazione della didattica partendo dalle esperienze raccolte nel Libro Bianco per la Scuola (sviluppato durante il semestre di Presidenza a guida di Stefano Donnarumma, CEO & General Manager Terna), e dalla Bussola per la rinascita (scritta dai CEO durante il semestre di Presidenza Generali Italia), un documento che promuove comportamenti sia individuali sia da portare nelle aziende e nelle istituzioni per prendersi carico della comunità.

Da queste azioni è nato un Timone di azioni concrete organizzato in tre aree di intervento:
Trasformare LA SCUOLA. E` necessario e urgente un intervento strategico dedicato all’educazione dei giovani. Occorre una comunita` educante che li prepari ad affrontare questa nuova epoca, che richiede apprendimento continuo, creativita` e capacita` di adattamento. I giovani dovranno sostenere la societa` di domani e disegnare il proprio futuro. L’area, guidata da Stefano Donnarumma, Past President ELIS, con il progetto Sistema Scuola Impresa e il suo Libro Bianco presentato nei giorni scorsi al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha sensibilizzato i CEO presenti a non abbandonare la scuola italiana.

Trasformare L’IMPRESA e il suo ruolo nella comunita`. Le imprese devono diventare “inclusive”. Occorre operare nel territorio, costruire ponti con le comunita`, sostenere il Sud e limitare l’abbandono scolastico. Lo scorso 15 luglio in Cassa Depositi e Prestiti una “business round table” italiana di imprese guidata da Marco Sesana, Country Manager & CEO Generali Italia e Global Business Lines, Present President ELIS, si è impegnata a dare un contributo al Paese prendendosi in carico azioni basate su valori condivisi e riconosciuti. All’appello lanciato da Sesana con il progetto Mindset Revolution hanno risposto in molti. I CEO vengono esortati ad occuparsi della comunità aiutandosi reciprocamente in questo cambio rotta.

Trasformare IL LAVORO. Migliorare la produttivita` e l’innovazione nei modi e nei luoghi di lavoro (new ways of working). Occorre generare valore sociale favorendo lo sviluppo delle competenze, la salute delle persone e il benessere delle famiglie. Serve una nuova cultura del lavoro, che bilanci esigenze individuali, familiari e professionali. Quest’ultima area verrà sviluppata da Walter Ruffinoni, CEO NTT Data EMEA & CEO NTT Data Italia e Futuro Presidente di Semestre ELIS, insieme alla task force ELIS.

Il progetto è stato presentato oggi in Villa Blanc, sede Luiss Business School, alla presenza di Pietro Cum, Amministratore Delegato ELIS e di Paolo Boccardelli, Direttore LUISS Business School.

Educare i giovani a essere agenti del cambiamento e orientarli alle professioni del futuro è una delle principali sfide che abbiamo come manager e come persone” – ha detto Stefano Donnarumma -. “Con il progetto Scuola Impresa vogliamo contribuire all’innovazione del sistema educativo, mettendo al centro lo studente nella scoperta dei propri talenti: solo facendo sistema fra scuole, professori, aziende e manager possiamo dare un futuro diverso al nostro Paese”.

Navighiamo in acque agitate e questa “Bussola dei Valori” arriva in un momento straordinario, come straordinaria è la nostra responsabilità. Il nostro Manifesto Cittadini Digitali, Produttori di Futuro ha tracciato le linee. Come CEO vogliamo essere attori di cambiamento – ha affermato Marco Sesana -. Con le nostre aziende ci impegniamo a promuovere innovazione e inclusione. Come parte di un movimento, lanciamo un patto per coltivare le vocazioni digitali dei giovani. In questa direzione ci siamo mossi, ma sulla nostra rotta c’era l’imprevedibile. Su due temi siamo chiamati a dare ancora di più: cultura digitale e responsabilita` sociale d’impresa, pilastri della ripresa sostenibile che il nostro Paese si attende. Abbiamo visione, ora più che mai dobbiamo trasformarla in azione”.

Sono onorato e orgoglioso di poter presiedere il Consorzio ELIS. Inizio questo semestre conscio delle sfide che la pandemia ci pone davanti, ma fiducioso di raggiungere al meglio gli obiettivi prefissati – ha dichiarato Walter Ruffinoni –. Punti cardine del mio programma saranno tematiche quanto mai attuali vista la situazione che stiamo tutti vivendo, ovvero la sperimentazione di nuovi modelli di lavoro, con focus particolare sul Sud del nostro paese, e la ripopolazione degli uffici. Ci impegneremo per sviluppare una nuova cultura del lavoro, che possa trovare un equilibrio tra esigenze individuali, familiari e professionali”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

ELIS, oltre 100 manager di grandi imprese italiane per la rinascita ...