Eli Lilly paga dazio con gli utili in calo

(Teleborsa) – Ribasso scomposto per Eli Lilly, che esibisce una perdita secca del 3,74% sui valori precedenti.

La società ha annunciato utili e fatturato che battono le attese degli analisti. Il terzo trimestre si è chiuso con un utile netto di 555,6 milioni di dollari, pari a 53 centesimi per azione, in calo rispetto ai 778 milioni, (73 centesimi per azione) dello stesso periodo dell’anno scorso. Esclusi gli oneri straordinari, l’utile per azione adjusted si è attestato a 1,05 dollari, al di sopra degli 1,03 indicati dal consensus.

Il fatturato è salito del 9% a 5,66 miliardi dai 5,19 miliardi precedenti ed oltre i 5,52 miliardi stimati dal mercato. 

Tecnicamente, Eli Lilly è in una fase di rafforzamento con area di resistenza vista a 86,84 dollari USA, mentre il supporto più immediato si intravede a 82,45. A livello operativo si prevede un proseguimento della seduta all’insegna del toro con resistenza vista a quota 91,23.

 

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.

(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

Eli Lilly paga dazio con gli utili in calo