Elezioni UK, Johnson alza il velo su piano primi 100 giorni: c’è la Brexit

(Teleborsa) – Ufficialmente iniziato il conto alla rovescia in vista delle elezioni politiche anticipate nel Regno Unito, in programma il prossimo 12 dicembre. Secondo i sondaggi i Conservatori di Boris Johnson sarebbero in netto vantaggio e proprio il Primo Ministro uscente ha alzato il velo sul piano dei primi tre mesi, in caso di vittoria.

Piatto forte del “menù” targato Johnson, ovviamente l’uscita dall’UE: obiettivo da raggiungere entro il 31 gennaio 2020. Come più volte ribadito, anche nel corso del recente duello televisivo contro il rivale, il leader laburista britannico Jeremy Corbyn, BoJo ha infatti promesso di mettere “fine a questa miseria nazionale, allo stallo e di fare del 2020 l’anno del cambiamento”.

Ma non solo, tra gli impegni prioritari anche la riduzione delle tasse e nuove leggi per finanziare un aumento della spesa per l’istruzione.

Intanto, proprio mentre il Presidente Trump minaccia di imporre dazi sul 100% delle importazioni dalla Francia, pari a 2,4 miliardi di dollari, come rappresaglia allaDigital taxsui big Usa del web, Johnson rilancia la tassa del 2% sui profitti realizzati nel Regno Unito dalle grandi società digitali statunitensi come, appunto, Google, Facebook e Amazon.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963