Elezioni Portogallo, trionfano i socialisti di Costa

(Teleborsa) – Come da previsioni, il Partito socialista di Antonio Costa ha vinto le elezioni legislative in Portogallo, nonostante un’astensione record. A scrutinio praticamente ultimato, il Ps ha raccolto poco meno del 37% delle preferenze, una percentuale che gli porta in dote un centinaio dei 230 seggi. Responso delle urne praticamente scontato, con i portoghesi che hanno premiato la “ricetta” del Premier Costa che, nel 2015, ha risollevato l’economia del Paese, riuscendo a superare l’austerità pur rimanendo nei paletti di bilancio imposti da Bruxelles.

Non sfonda il Partito socialdemocratico (di centro destra) che si ferma dieci punti più in basso. La Coalizione Democratica Unitaria che riunisce tre partiti di estrema sinistra tra cui i comunisti è al 2,9-4,9%, il Partito popolare (di destra) al 6-8%, il Blocco di sinistra, sempre di orientamento socialista, al 7,7-11,7% e Pan (Persone-Animali-Natura) al 2,7-4,7%.

Numeri, però, che seppur rotondi, non consentono a Costa di governare da solo dunque sarà necessario mettersi da subito al lavoro per riproporre un’alleanza di governo, come quando, nel 2015, varò il suo esecutivo insieme al partito comunista e al Blocco di Sinistra.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Elezioni Portogallo, trionfano i socialisti di Costa