Elezioni CSPI, Udir presenta la lista dei suoi tre candidati e il programma per il voto

(Teleborsa) – Oggi pomeriggio, dalle 17 in poi, il sindacato Udir presenterà i dirigenti scolastici candidati nella lista per l’elezione del Consiglio superiore della pubblica istruzione (CSPI) ed il programma “Dirigere insieme in Sicurezza”. L’incontro, che avverrà sulla piattaforma Zoom, sarà trasmesso in diretta sulla pagina Facebook di Udir. Interverranno il presidente nazionale Marcello Pacifico ed i tre candidati Leon Zingales, Sergio Marra e Marina Rossi.

“C’è bisogno di dirigenti scolastici competenti al CSPI, ma soprattutto che abbiano a cuore delle battaglie che interessano tutta l’area della dirigenza scolastica”, afferma il suo Presidente Marcello Pacifico, ricordando che Udir è un sindacato nato 4 anni fa ed ha già portato avanti tante battaglie, prima fra tutte Scuola in sicurezza. “Questo tema è centrale per il sindacato a partire dalla responsabilità che è in capo ai dirigenti”, ha spiegato il leader sindacale citando l’ultimi emendamento inserito nel Milleproroghe, che serve in questo tempo di pandemia per mettere al riparo da responsabilità penale i dirigenti che abbiano applicato tutte le regole ed i protocolli.

“Per orientare la scuola e l’Italia del domani c’è bisogno dei dirigenti scolastici, che assieme al middle management portano avanti le nostre scuole in autonomia e c’è bisogno di battaglie concrete per la mobilità, per il riconoscimento del ruolo dei dirigenti scolastici al pari degli altri dirigenti pubblici, per le sedi sottodimensionate, per il FUN”, sottolinea il Presidente di Udir.

“Tutte battaglie – conclude – portate avanti con uno staff che sta oggi anche partecipando ai tavoli tecnici sulla sicurezza e quindi è importante dare fiducia non solo a chi ogni giorno lavora per la propria scuola, ma anche per tutti i dirigenti scolastici”.

Il sindacato Udir ha riassunto il programma per le elezioni CSPI in alcuni punti: equiparare la figura del dirigente scolastico alla restante classe dirigenziale dell’area cui appartiene; seguire la crescita professionale dei dirigenti scolastici per una scuola di qualità; pianificare corsi di formazione specifici sul bornout e sullo stress da lavoro correlato, al fine di tutelare la salute del dirigente scolastico e di tutto il personale della scuola; eliminare il fenomeno delle reggenze, sollecitando l’intervento della politica al fine di non compromettere ulteriormente il funzionamento dell’amministrazione scolastica; dotare gli istituti di edifici sicuri e a norma, consentendo di sgravare il dirigente scolastico, costretto spesso a pagare per colpe non proprie, dalla lunga lista degli obblighi da adempiere; riconoscere la capacità e il merito delle attività svolte dai dirigenti scolastici; consentire che il dirigente scolastico abbia a disposizione tutte le risorse necessarie a svolgere il ruolo che riveste; modificare le norme che regolano la mobilità dei dirigenti scolastici, garantendo la serenità per poter lavorare vicino ai propri cari.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Elezioni CSPI, Udir presenta la lista dei suoi tre candidati e il prog...