Electrolux delude il mercato su utile e problemi alla supply chain

(Teleborsa) – Electrolux, multinazionale svedese che opera nella produzione di elettrodomestici, ha deluso il mercato con una trimestrale sotto le attese e per aver segnalato di aspettarsi che l’impatto dei problemi alle catene di approvvigionamento globali saranno peggiori nella seconda metà dell’anno. L’utile operativo del secondo trimestre dell’anno si è assestato a 1,98 miliardi di corone svedesi (circa 190 milioni di euro), in miglioramento dalla perdita di 62 milioni nell’anno precedente ma inferiore alle attese per 2,13 miliardi di corone. Le vendite nette sono aumentate a 30.303 milioni di corone svedesi, corrispondenti a una crescita organica del 39,1% (supportata da una forte domanda di mercato in tutte le aree di attività).

“Prevediamo che mercato dei componenti elettronici sarà un po’ più limitato nel terzo trimestre e, quindi, prevediamo sfide per soddisfare pienamente i requisiti di mix di prodotti del mercato – ha commentato il CEO e presidente Jonas Samuelson – Continuiamo ad avere uno stretto dialogo con i nostri fornitori per mitigare queste sfide di approvvigionamento poiché prevediamo che la situazione rimarrà incerta per un lungo periodo di tempo“.

“Continuiamo a compensare completamente il vento contrario di fattori esterni, carenza di componenti elettronici e problemi alla logistica attraverso il prezzo e prevediamo che sarà così anche per l’intero anno – ha aggunto – Abbiamo annunciato e iniziato a implementare ulteriori aumenti di prezzo, che entreranno in vigore gradualmente durante il resto dell’anno”.

Affonda Electrolux con i prezzi allineati a 218,8 per una discesa del 7,17%. Le maggiori attese vedono un’estensione del ribasso verso l’area di supporto stimata a 213,9 e successiva a quota 209,1. Resistenza a 222,3.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Electrolux delude il mercato su utile e problemi alla supply chain