Efficienza Energetica, Faberi (ISINNOVA): “Potenziale enorme per rilancio edilizia”

(Teleborsa) – ENEA ha presentato oggi il 7° Rapporto Annuale sull’Efficienza Energetica (RAEE), che fa un punto sul raggiungimento degli obiettivi posti dall’UE e dalla SEN, mettendo in luce risultati ottenuti ed obiettivi ancora da raggiungere. Si è parlato anche degli Ecobonus e di quali risultati sono stati ottenuti. In occasione dell’evento, Teleborsa ha intervistato Stefano Faberi, esperto senior ISINNOVA, istituto di ricerca indipendente che supporta l’iter decisionale dlele politiche per la sostenibilità a livello internazionale, nazionale e locale.

ENEA in campo per l’efficienza energetica. Come si inquadra la situazione italiana nel contesto europeo?

“L’Italia sta facendo parecchie cose specialmente da una decina di anni a questa parte”, ha affermato l’esperto, ammettendo che “forse ci vorrebbe più impegno nel campo dell’efficienza energetica, specie nel settore dei trasporti e negli edifici“. 

E’ stata approvata a maggio la direttiva europea sull’efficienza energetica degli edifici, quali target e quali benefici attesi?

“Il target più importante per tutti i Paesi europei è raggiungere un obiettivo al 2030 di risparmio del 30% in termini di efficienza energetica“, ha detto Faberi, precisando che “l’argomento è ancora aperto, ne stanno discutendo, ma è un target importante”. 

“Per quanto riguarda l’Italia, per poter raggiungere questo target bisogna incidere sugli edifici costruiti negli anni ’50-’70 e specialmente i grandi edifici delle città che ancora hanno fatto molto poco”.

“C’è un potenziale enorme sia in termini di efficienza energetica sia di investimenti”, ha sottolineato, parlando della possibilità di rilancio del settore edilizio, per il quale si tratta di “un’occasione molto importante che bisogna cogliere”.  

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Efficienza Energetica, Faberi (ISINNOVA): “Potenziale enorme per...