Effetto trimestrali su Wall Street. Focus sulla Fed

(Teleborsa) – Partenza debole per la borsa di Wall Street, come peraltro attesa, anticipata dall’andamento debole mostrato dai futures statunitensi.

Molti sono i market mover di oggi, a cominciare dalla riunione della Federal Reserve che annuncerà le sue decisioni in materia di tassi di interesse e, poi, le tante trimestrali in agenda. Alcuni big hanno già diffuso i risultati, come Apple che ha riportato ricavi in calo per la prima volta in tredici anni, e Twitter che ha ridotto la perdita, ma non ha convinto il mercato, tanto che sui primi minuti di scambi sta già cedendo oltre 15 punti percentuali.

I riflettori degli investitori sono puntati anche sul PIL statunitense, in calendario domani, per il quale gli addetti ai lavori prevedono una crescita dello 0,7%. Sul fronte macro, sono attesi aggiornamenti sul mercato immobiliare, in particolare la compravendita di case in corso. Le richieste di mutui per l’acquisto di case nuove hanno registrato un nuovo crollo.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones si attesta a 17.976 punti; sulla stessa linea, resta piatto l’indice S&P-500, con le quotazioni che si posizionano a 2.092 punti. Poco sotto la parità il Nasdaq 100 (-0,63%); sui livelli della vigilia lo S&P 100 (-0,18%).

Effetto trimestrali su Wall Street. Focus sulla Fed