Effetto Fed sulle piazze europee. Brillante Piazza Affari

(Teleborsa) – Prevalgono gli acquisti nella Borsa di Milano, al pari delle principali Borse Europee, complici le parole del Presidente della Fed, Janet Yellen, che oggi parlerà al Congresso USA. Già è stato diffuso il testo del discorso della Chairwoman che ha aperto a nuove strette monetarie parlando di un’economia “abbastanza stabile”.

In quella che potrebbe essere la sua ultima apparizione al Campidoglio (il mandato scade nel 2018) Yellen ha dipinto un’economia che ha continuato ad accrescere i posti di lavoro, seppur lentamente beneficiando anche dei solidi consumi delle famiglie e del recente balzo degli investimenti.

Leggera crescita dell’Euro / Dollaro USA, che sale a quota 1,146 in attesa della pubblicazione del Beige Book, il report sullo stato dell’economia elaborato dalla banca centrale statunitense. L’Oro prosegue gli scambi con guadagno frazionale dello 0,30%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la sessione in rialzo e avanza a 45,41 dollari per barile.

Lo Spread fa un piccolo passo indietro, con un misero calo dell’1,93% a quota 173 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 2,25%.

Nello scenario borsistico europeo effervescente Francoforte, con un progresso dell’1,52%. In luce Londra, con un ampio progresso dell’1,19%. Incandescente Parigi, che vanta un incisivo incremento dell’1,59%. Pioggia di acquisti sul listino milanese, che porta a casa un guadagno dell’1,52% sul FTSE MIB. 

Il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 2,3 miliardi di euro, in rialzo rispetto agli 2,23 miliardi della vigilia, mentre i volumi si sono attestati a 0,61 miliardi di azioni, rispetto ai 0,63 miliardi precedenti.

Tra i 220 titoli scambiati sul listino milanese, 160 azioni hanno chiuso la seduta odierna in rialzo, mentre 53 hanno portato a casa una flessione. Poco variate le restanti 7 azioni.

Si distinguono a Piazza Affari i settori Materie prime (+3,08%), Tecnologico (+2,77%) e Servizi per la finanza (+2,20%).

Tra i best performers di Milano, in evidenza Azimut (+3,80%), Ferrari (+3,66%), Banca Generali (+3,48%) e Saipem (+3,29%). Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su UBI Banca, che ha terminato le contrattazioni a -1,79%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Cairo Communication (+7,56%), Zignago Vetro (+5,68%), Geox (+5,53%) e Mutuionline (+5,22%). I più forti ribassi, invece, si sono verificati su Maire Tecnimont, che ha archiviato la seduta a -1,15%.

Effetto Fed sulle piazze europee. Brillante Piazza Affari