Effetto Fed e petrolio su Wall Street

(Teleborsa) – Avvio di settimana in cauto rialzo per la borsa di Wall Street che prosegue la scia positiva disegnata la scorsa ottava, grazie al buon dato sul mercato del lavoro e al rally messo a segno dai prezzi del petrolio. 

Gli Stati Uniti hanno annunciato la creazione di più posti di lavoro del previsto e, gli investitori delusi la scorsa settimana dal dato sul PIL statunitense, sono convinti che la Federal Reserve prenderà in seria considerazione un rialzo dei tassi, entro fine anno, dopo una pausa di circa otto mesi.

Le quotazioni di greggio sono sostenute dalle attese di un incontro “non ufficiale” dei membri OPEC, il prossimo mese, ad Algeri, volto al congelamento della produzione di oro nero. Il WTI scambia a 42,43 dollari in rialzo dell’1,51%.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones si attesta a 18.553 punti; sulla stessa linea, si muove intorno alla parità l’indice S&P-500, che continua la giornata a 2.185 punti. Consolida i livelli della vigilia il Nasdaq 100.

Effetto Fed e petrolio su Wall Street