Effetto Cina e petrolio sulle borse asiatiche ma Shanghai rimbalza

(Teleborsa) – Finale a due velocità anche oggi per le principali borse asiatiche, dove ha pesato il nuovo calo dei prezzi del greggio, ma anche i nuovi dati economici deboli giunti dalla Cina. 

A Tokyo l’indice Nikkei ha chiuso in flessione dello 0,6% a 17.750,68 punti su prese di profitto, dopo il picco toccato ieri, sostenuto dalla decisione della Bank of Japan, la settimana scorsa, di portare il tasso sui depositi in negativo per risollevare l’anemica economia nipponica. Il più ampio Topix ha lasciato sul terreno lo 0,7% a 1.452,04 punti.

Tra i mercati già chiusi, Seul lima lo 0,10% e Taiwan arretra dello 0,32%.

Tra le Borse ancora in contrattazione, invece, Shanghai vola del 2,26% dopo il forte calo di ieri innescato dal dato debole sul settore manifatturiero cinese mentre Hong Kong perde lo 0,41%. Giù anche Singapore che cede lo 0,56% seguita da Kuala Lumpur -0,70% e Jakarta -0,76%. Bangkok scivola dello 0,46%.

Effetto Cina e petrolio sulle borse asiatiche ma Shanghai rimbalz...