Effetto cedola a Milano

(Teleborsa) – Seduta prudente per le principali borse del Vecchio Continente con la piazza di Milano alle prese con la stagione delle cedole. Tra le big, staccano oggi il dividendo: Unicredit, Luxottica, Finecobank, Ferrari, RecordatiCNH e Prysmian.

L’Euro / Dollaro USA continua la seduta poco sotto la parità, con un calo dello 0,46% mentre gli investitori guardano all’appuntamento clou della settimana con la BCE. Sessione debole per l’oro, che scambia con un calo dello 0,48%. Seduta in frazionale ribasso per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che lascia, per ora, sul parterre lo 0,50%.

Lo Spread migliora, toccando i 115 punti base, con un calo di 5 punti base rispetto al valore precedente, con il rendimento del BTP decennale pari all’1,77%. Il capo dello Stato, Sergio Mattarella, ha convocato oggi pomeriggio il presidente della Camera, Roberto Fico, per un incarico bis, allo scopo di superare gli ostacoli sulla strada che porta al nuovo esecutivo.

Nello scenario borsistico europeo ferma Francoforte, che segna un quasi nulla di fatto. Trascurate anche Londra e ParigiSosta sulla parità la Borsa di Milano, con il FTSE MIB che si attesta a 23.839 punti. 

Buona la performance a Milano dei comparti Materie prime (+1,01%), Tecnologico (+0,95%) e Costruzioni (+0,72%). Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori Beni personali e casalinghi (-1,10%), Alimentare (-0,81%) e Sanitario (-0,63%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, denaro su Mediobanca, che registra un rialzo dell’1,33%.

Bilancio decisamente positivo per UnipolSai, che vanta un progresso dell’1,31%.

Passa in positivo TIM (+0,46%) dopo che il Tribunale di Milano ha accolto il ricorso di TIM e Vivendi, principale azionista del gruppo di TLC. Di conseguenza, l’aggiornamento dell’ordine del giorno dell’assemblea di domani, 24 Aprile, è stato sospeso e non verrà quindi votata la revoca dei consiglieri francesi. Per il rinnovo del CdA si va al 4 maggio.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Luxottica, che prosegue le contrattazioni a -2,13%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Cattolica Assicurazioni (+3,65%), RCS (+1,72%), CIR (+1,65%) e Rai Way (+1,64%). Le peggiori performance, invece, si registrano su De’Longhi, che ottiene -2,95%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Effetto cedola a Milano