Effetto Brexit su PIL Regno Unito: crescita zero ma era atteso

(Teleborsa) – Frena l’economia britannica nel 4° trimestre dell’anno. Il PIL del Regno Unito ha evidenziato infatti una crescita zero, a fronte del +0,5% registrato nei tre mesi precedenti. Il dato era ampiamente atteso e scontato dalle stime di consensus. Il dato sconta sicuramente le incertezze relative alla Brexit, che si è realizzata lo scorso 31 gennaio.

Secondo i dati dell’ONS (Office for National Statistics), che ha fornito la prima stima preliminare, la crescita tendenziale è indicata all’1,1%, in rallentamento rispetto all’1,2% precedente, ma superiore allo 0,8% atteso.

Sempre oggi, sono usciti i dati relativi alla produzione industriale, che delude le attese. A dicembre, si è registrato infatti un modesto incremento dello 0,1% su base mensile dopo il -1,1% del mese precedente e contro il +0,3% atteso. Il dato tendenziale registra un segno negativo: -1,8% superiore al -0,8% atteso e dopo il -2,5% del mese precedente.

Poco meglio la produzione manifatturiera, che su base mensile registra un aumento dello 0,3% dopo il -1,6% di novembre e si confronta con un +0,5% atteso. A livello annuo, si registra un -2,5% da -3,3% (consensus -1%).

(Foto: © Melinda Nagy/123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Effetto Brexit su PIL Regno Unito: crescita zero ma era atteso