Effetto BCE sull’euro, Draghi segnala la fine del taglio dei tassi

(Teleborsa) – Qualche presa di beneficio colpisce stamane l’euro che comunque si mantiene al top di tre settimane nei confronti del dollaro dopo che ieri la BCE ha annunciato una serie di misure per riaccendere l’inflazione, stimolare la crescita e difendere la valuta di Eurolandia.

Il cross eur/usd vale al momento 1,111 dollari e mostra un calo dello 0,61%. Ieri, sulla scia dell’annuncio della BCE, il cable è schizzato fin oltre 1,1218 dollari. 

Queste nuove azioni, ha assicurato Draghi, “aiuteranno la ripresa economica e accelereranno il ritorno dell’inflazione vicino al 2%”. Il banchiere ha dato anche un chiaro segnale, ovvero la fine del taglio dei tassi. I “tassi rimarranno bassi, molto bassi per lungo tempo”, ha precisato il governatore della BCE, ma “non sarà necessario ridurli ulteriormente”.

Effetto BCE sull’euro, Draghi segnala la fine del taglio dei&nbs...