Editoria, Cairo assume la guida del gruppo che controlla il Corriere

(Teleborsa) – Urbano Cairo, l’imprenditore dell’omonima società che controlla anche La7, prende le redini del suo investimento e si mette alla guida di RCS Mediagroup, la holding che controlla il Corriere della sera ed il Corriere dello Sport.

Il CdA della società di via Rizzoli, ieri, ha formalizzato l’investitura di Cairo quale Presidente e Ad del gruppo, affidandogli anche tutte le deleghe operative. La sua nomina prelude al progetto di integrazione fra la Cairo Communication ed RCS Mediagroup, previsto dal piano presentato al lancio dell’offerta di acquisto e scambio (OPAS). Sulla validità dell’offerta pende la spada di un ricorso presentato alla Consob ed in Procura dai soci storici, ma l’editore si è detto assolutamente trabquillo dlela correttezza con sui si è svolta l’offerta.

Urbano Cairo è arrivato ieri nella sede di RCS in Via Rizzoli visibilmente emozionato. Al termine della riunione del CdA ha ringraziato il presidente Costa, l’Ad Laura Cioli ed il consigliere Braggiotti che hanno dato la loro disponibilità a dimettersi per far posto nel Board alla sua rappresentanza. A Laura Cioli, che lascia l’incarico di Amministratore delegato assunto solo qualche mese fa, verrà riconosciuta una buonuscita di 375 milioni di euro per “risoluzione consensuale del rapporto di lavoro”. Lo ha deciso ieri il Board di RCS.

“Non era scontato, l’ho molto apprezzato”, ha detto Cairo, commentando le dimissioni ed aggiungendo che “era una cosa importante e utile, perché nel momento in cui c’è un cambio di proprietà e c’è un soggetto che possiede il 60% era giusto che ci fosse un cambio rapido, veloce”.

Cairo ha poi preannunciato che visiterà oggi la sede del Corriere in Via Solferino, per salutare il direttore del quotidiano Luciano Fontana. “Domani andrò in via Solferino a salutare il direttore e tutti quelli che ci lavorano”, ha detto Cairo.

Editoria, Cairo assume la guida del gruppo che controlla il Corri...