Edison si rafforza nell’idroelettrico, acquista 90 MW in Friuli

(Teleborsa) – Edison e SEL (Società Elettrica Altoatesina) hanno raggiunto un accordo che prevede lo scambio tra le partecipazioni di Edison in Hydros e SelEdison in provincia di Bolzano e gli impianti idroelettrici di SEL in Friuli Venezia Giulia.

Con questo accordo, spiega una nota, che verrà concluso nelle prossime ore, Edison si rafforza nell’idroelettrico, settore chiave nella strategia di sviluppo della società, e allunga la vita media del proprio portafoglio idroelettrico riducendo i rischi legati ai rinnovi delle concessioni.

L’operazione permetterà un incremento di 90 MW della potenza installata di Edison con un impatto positivo di circa 30 milioni di euro sull’Ebitda 2016.

L’operazione ha un valore totale di circa 190 milioni di euro e prevede che Edison rilevi il nucleo idroelettrico di Cellina da SEL cedendo in cambio le proprie partecipazioni pari al 40% di Hydros e al 42% di SelEdison. Con tale operazione Edison, che avrebbe deconsolidato entrambe le partecipazioni nel 2016, consoliderà invece la società che detiene il nucleo di Cellina con un impatto positivo sull’EBITDA di circa 30 milioni di euro all’anno.

Il closing dell’operazione è previsto entro il primo trimestre 2016.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Edison si rafforza nell’idroelettrico, acquista 90 MW in Friuli