Edilizia, prezzi abitazioni in calo in 3° trimestre

(Teleborsa) – Calano i prezzi delle abitazioni nel terzo trimestre 2020. Secondo le stime preliminari dell’Istat, l’indice dei prezzi delle abitazioni residenziali, acquistate dalle famiglie per fini abitativi o per investimento, è sceso del 2,5% su trimestre mentre risulta ancora in aumento dell’1% su anno (era +3,3% nel secondo trimestre 2020).

L’aumento tendenziale dell’indice è da attribuire soprattutto ai prezzi delle abitazioni nuove che accelerano la crescita, passando dal +2,7% registrato nel secondo trimestre al +3%, mentre i prezzi delle abitazioni esistenti crescono dello 0,7%, rallentando rispetto al trimestre precedente (era +3,6%).

Continua, quindi, il trend di crescita del valore delle case in un contesto di ripresa dei volumi di compravendita che aumentano del 3,1% nel terzo trimestre del 2020, come registrato dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate per il settore residenziale, dopo il -27,2% accusato nel secondo trimestre a causa del lockdown.

Su base congiunturale la diminuzione è dovuta unicamente ai prezzi delle abitazioni esistenti, che registrano un calo pari a -3,2% (dopo il +3,2 del trimestre precedente), mentre i prezzi delle abitazioni nuove aumentano, anche se meno del trimestre precedente (+1,1% dopo il +2,0% del secondo trimestre).

In media, nei primi tre trimestri del 2020, rispetto allo stesso periodo del 2019, i prezzi delle abitazioni aumentano del 2% con i prezzi delle abitazioni nuove che fanno registrare un +2,2% e quelli delle abitazioni esistenti (che pesano per più dell’80% sull’indice aggregato) che crescono del 2,0%.

Il tasso di variazione acquisito dell’IPAB per il 2020 è pari a +1,9% (+2,2% per le abitazioni nuove e +1,8% per le abitazioni esistenti).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Edilizia, prezzi abitazioni in calo in 3° trimestre