Eataly, Porta del Sud compie 1 anno e mette in luce le eccellenze del Mezzogiorno

(Teleborsa) – Eccellenze del Made in Italy e tradizioni del Mezzogiorno in “vetrina” grazie all’iniziativa lanciata da una delle più brillanti catene alimentari italiane. Il progetto Porta del Sud di Eataly Bari compie 1 anno, con un brindisi del fondatore Oscar Farinetti.

Nato con l’obiettivo di valorizzare i piccoli produttori delle regioni del Sud Italia, il progetto Porta del Sud è un’opportunità per tutte le produzioni artigianali di alta qualità ancora poco conosciute.

Una sorta di mercato didattico, con produttori che cambiano ogni mese: ben 131 le aziende che vi hanno partecipato in questo primo anno, perlopiù piccole realtà a conduzione familiare e cooperative, selezionate con la collaborazione di Slow Food. 

Porta del Sud è dunque un efficace palcoscenico che permette, anche alle aziende più deboli dal punto di vista della comunicazione, ma con potenzialità di qualità, di entrare nel circuito Eataly e farsi conoscere da un più ampio pubblico. Ne sono esempi il vino “Quarto colore” delle Cantine Imperatore, presentato in anteprima proprio a Porta del Sud e poi portato lontano. E ancora la Pasticceria Vento con i suoi cannoli che hanno stregato i clienti di Eataly Bari. Poi, la bellissima storia di Nicla di Maria e della sua azienda Il Fagiolo d’Oro: una piccola ma coraggiosa imprenditrice della Basilicata che realizza il suo sogno trovando un interlocutore in grado di capire le peculiarità della sua produzione…

Da un anno, ogni mese, la Piazza di Eataly racconta proprio queste storie: le passioni di un panorama enogastronomico vivace e attivo.

Eataly, Porta del Sud compie 1 anno e mette in luce le eccellenze del&...