Easyjet studia taglio del 30% dei dipendenti

(Teleborsa) – Easyjet sta studiando un piano di tagli al personale fino a 4.500 unità come conseguenza del crollo del trasporto aereo per la pandemia da Coronavirus. La forza lavoro della compagnia aerea conta 15mila dipendenti, si tratterebbe quindi di un ridimensionamento dell’organico di quasi il 30%.

“Anche se torneremo a volare il 15 giugno – ha spiegato il Ceo Johan Lundgren – prevediamo che la domanda riprenderà a crescere lentamente, tornando ai livelli del 2019 tra circa tre anni. In questo contesto, stiamo pianificando di ridurre le dimensioni della nostra flotta e ottimizzare la rete e le nostre basi”.

(Foto: Enrico Massidda)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Easyjet studia taglio del 30% dei dipendenti