easyJet, industria aviazione europea a rischio sopravvivenza

(Teleborsa) – La low cost britannica “vede nero”. L’industria dell’aviazione europea “ha di fronte a sé un futuro incerto e non c’è alcuna garanzia che le compagnie aeree, con i benefici che recano alle persone, all’economia e alle imprese, saranno in grado di sopravvivere a quello che potrebbe trasformarsi in un sostanziale blocco dei viaggi nel lungo periodo, con una prospettiva di ripresa molto lenta”. E’ quanto afferma easyJet in una nota. “Il futuro – sostiene ancora la compagnia “a basso costo” britannica – dipenderà molto dalla possibilità di mantenere l’accesso alla liquidità, compresa quella messa a disposizione dai Governi di tutta Europa”.

La compagnia ha intanto comunicato che sta proseguendo il suo programma di cancellazioni dei voli a causa del numero senza precedenti di misure restrittive imposte dai Governi per combattere la pandemia da Coronavirus e al conseguente e significativo calo della domanda. Trend, come sottolinea easyJet, che proseguirà per il prossimo futuro e potrebbe portare alla messa a terra della maggior parte della flotta della compagnia. Laddove possibile, easyJet continuerà a effettuare voli di rimpatrio per aiutare i propri clienti a tornare a casa.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

easyJet, industria aviazione europea a rischio sopravvivenza