E’ nata “nugo” nella notte di inizio estate, l’app che favorisce la mobilità integrata

(Teleborsa) – Battesimo nella notte d’inizio estate al Globe Theatre di Villa Borghese a Roma per “nugo”, l’app creata da Ferrovie dello Stato che favorisce la mobilità integrata. L’applicazione, di cui già da diverso tempo sempre più insistentemente si parla, ovvero il “nuovo modo di viaggiare”, è stato presentata al pubblico, presente lo stato maggiore di FS al completo, guidato dall’Amministratore Delegato del Gruppo, Renato Mazzoncini

Un’app fortemente desiderata e voluta da Mazzoncini, che ha richiesto oltre 2 anni di lavoro di un Team di una cinquantina di persone. Carlotta Ventura, dal 2016 Direttore Centrale Brand Strategy e Comunicazione di Ferrovie dello Stato Italiane, è anche componente il CdA della omonima società proprietaria dell’applicazione e che al Globe Theatre è stata tra i protagonisti della presentazione. Con Lei, sul palco, Federico Ferrazza (Direttore “Wired Italia”), Marina Porenta (campionessa disciplina sportiva “Ruota di Rhon”), Elvira Serra (giornalista e scrittrice), Marcello Asconi (giovane “youtuber”).

Già, perché “nugo” è stata ideata e realizzata appunto per permettere a ciascuno con una sola applicazione e pochi click di acquistare soluzioni di viaggio integrando e combinando varie e diverse modalità di trasporto rispondendo alle esigenze dei passeggeri proponendo loro mezzi di trasporto pubblici, collettivi e condivisi in tutta Italia. “nugo” permette di scegliere tra treni, metropolitane, autobus, traghetti, car e bike sharing, oltre a prenotare la sosta dell’auto nei parcheggi delle stazioni ferroviarie. 

“nugo” ha un “obiettivo ben definito: rendere gli spostamenti più comodi e facili” – ha dichiarato Gianluigi Castelli, Amministratore Delegato della neonata e omonima società. “Siamo impegnati per espandere il numero di mobilità e trasporto presenti a borgo di “nugo” – ha detto ancora Castelli – per offrire itinerari sempre più complet e competitivi”.  

L’investimento economico per la nuova start up è pari a 20 milioni di euro, soprattutto per integrare i sistemi di vendita dei vettori presenti sull’app.

A fianco dell’app una nuova rivista digitale, “ugo magazine”, diretta, come i periodici “La Freccia”, da Marco Mancini, che con taglio “smart mobile friendly” si propone da ispiratrice di viaggi, segnalando itinerari, particolari destinazioni, eventi. A cornice della presentazione di “nugo”, esibizione del pianista jazz Danilo Rea.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

E’ nata “nugo” nella notte di inizio estate, l&#8217...