E’ Festa della musica negli aeroporti italiani: dalla classica al jazz tantissimi gli eventi

(Teleborsa) –

Con il Solstizio d’estate si celebra oggi, 21 giugno 2018, la Festa della Musica, un evento che non avrà luogo solo in Italia, ma in tutta Europa, dove si terranno esibizioni e concerti in città, nelle strade, presso stazioni ferroviarie e metro, negli aeroporti, negli ospedali e così via.

Nel nostro Paese quasi 40.000 musicisti animeranno infatti le piazze e le strade, i palazzi e i musei, i cieli e le stazioni, i centri e le periferie, gli ospedali e le carceri di 700 città in tutta Italia.

Dal jazz al soul, dalla musica da camera all’heavy metal, dalla classica al rock, dalla drum and bass alla musica barocca in costume, migliaia di eventi scalderanno i palchi delle nostre città per una festa che rappresenta un vero e proprio Inno alla Gioia, in occasione dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale.

All’evento si uniscono anche 22 aeroporti italiani, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC) ed Assaeroporti. Nei terminal degli scali che hanno aderito all’iniziativa saranno ospitati, a favore dei passeggeri e dei lavoratori presenti, concerti e spettacoli musicali di diverso genere con repertori che spazieranno, anche in questo caso, dall’opera lirica al jazz, dal pop al rock, dal funk al rhythm and blues, dalla musica leggera alla musica popolare, con il coinvolgimento di istituti musicali e conservatori italiani, così come di artisti di fama nazionale e internazionale.

“Per il secondo anno partecipiamo a questa festa gioiosa che contribuisce, grazie all’arte musicale, ad aggregare, interagire
e partecipare”, ha annunciato il Direttore generale di ENAC, Alessio Quaranta.

Il Segretario generale di Assaeroporti, Maria Teresa Bocchini, spiega che si tratta di una “importante iniziativa per far comprendere a chi viene in Italia per lavoro, per turismo o altri motivi quanto per il nostro Paese la cultura sia rilevante e quanto la musica, come le molte altre forme d’arte in cui il nostro Paese eccelle, possa contribuire al miglioramento dell’accoglienza del viaggiatore”.

L’INTRAMONTABILE CLASSICA

La musica classica va per la maggiore fra gli aeroporti italiani. All’aeroporto di Bergamo tantissimi eventi, che partono proprio da questo genere musicale, con l’esibizione di musica classica del Conservatorio “Gaetano Donizetti”, ma sono in programmazione anche la lirica con il pianista e baritono Valerio Bonanomi, la musica leggera con gli studenti del Liceo Paolina Secco Suardo ed il Coro Intelletto D’amore ed il country con il gruppo Mismountainboys.

Si parte con la Classica anche presso i due maggiori aeroporti italiani: Fiumicino prende il via con la musica lirica di giovani cantanti, Scuola Europa InCanto, in collaborazione con Auditorium Conciliazione, in parallelo con l’esibizione “Taranta d’Amore” di Ambrogio Sparagna & Orchestra Popolare Italiana, in collaborazione con Auditorium Parco della Musica; Milano Malpensa ha in programma il Concerto Istituto Superiore di Studi Musicali “Giacomo Puccini” di Gallarate e musica di vario genere per un concerto solo piano di Paolo Jannacci, in collaborazione con Fazioli Pianoforti.

Per lo scalo di Torino è in programma un recital Voce e Pianoforte eseguito dagli Artisti del Teatro Regio di Torino, mentre a Bologna il check-in sarà allietato dal Concerto “Martini Brass Band” del Conservatorio di Bologna, con un repertorio di classica e pop.

All’aeroporto di Cuneo è in programma un concerto Ensemble Vocale e Strumentale di musica classica e moderna del Civico Istituto Musicale G.B. Fergusio, , con un repertorio che va dai grandi della musica classica al meglio della moderna da Beyoncé a Pino Daniele, mentre a Trieste c’è un concerto di musica classica di pianoforte e voci, “Mozart arriva al Trieste Airport”, in collaborazione con Il Piccolo Opera Festival FVG.

Fra gli scali del Mezzogiorno, quello di Napoli arriva alla fine di una 3 giorni iniziata sabato 19 giugno, con la jam session band community aeroportuale: oggi è in programma il concerto ensemble di violoncelli “Chamberchelli” diretti dal maestro Aurelio Bertucci.

L’aeroporto di Catania si popolerà di un centinaio di giovani musicisti delle tre scuole musicali cittadine, con un repertorio incentrato sulla classica, senza dimenticare la musica jazz, mentre Lamezia Terme propone il concerto “Fai Volare la Musica” dell’Orchestra Giovanile di Fiati Giuseppe Scerra dell’Associazione Culturale Nicola Spadaro di Delianuova. Classica anche a Trapani con il Concerto di musica classica di pianoforte e voce dell’Orchestra Ente Luglio Musicale.

IL MEGLIO DEL JAZZ

E non va dimenticata la musica jazz. L’aeroporto Karol Wojtyla di Bari, gestito da Aeroporti di Puglia, in collaborazione con il Festival metropolitano “Bari in jazz”, propone l’esibizione del pianista Daniele Bove.

Ed è tutto jazz anche a Genova e Palermo, dove va in scena il noto trombettista Giampaolo Casati, Direttore della Conte Big Band di Genova. L’iniziativa, nata in collaborazione con lo scalo siciliano, prevede una piccola esibizione presso l’aeroporto genovese, nella sala imbarchi, prima del volo di Volotea su Palermo, poi una inedita esibizione “in volo” dell’artista. E lo scalo di Palermo ha oggi una programmazione tutta incentrata su questo genere musicale, con l’esibizione del quintetto del batterista jazz Mimmo Cafiero.

Il genere musicale di matrice afroamericana è stato prescelto anche dall’aeroporto di Olbia, dove sono previsti tre appuntamenti, di cui due a tempo di jazz elled uno con il meglio da musica italiana anni ’60.

L’Aeroporto Internazionale Marco Polo di Venezia, ha programmato l’esibizione musica Jazz del Francesca Viaro Trio, in collaborazione con Veneto Jazz, e lo scalo di Pisa il concerto “Jazz Lunch al Galilei”, una jazz jam session del gruppo Dr Jazz.

E TUTTA LA MUSICA LEGGERA E POP

All’aeroporto di Pescara si esibirà il “Quartetto di sassofoni” del Conservatorio “Luisa D’Annunzio” con un repertorio musicale piuttosto vario che prevede brani di musica classica con contaminazioni jazz, blues e grandi successi degli ultimi tempi.

Lo scalo di Perugia ha in programmazione l’esibizione giovani musicisti in costume medioevale, in collaborazione con l’associazione il Concertino di Narni, fondata nel 2014 da Fabrizio Antonelli ed Eleonora Bisaccioni.

L’aeroporto di Firenze, in occasione del Firenze Rocks, allestirà presso la sala check-in una postazione di libero accesso a tutti i passeggeri, con microfono, chitarra e pianoforte. 

E’ Festa della musica negli aeroporti italiani: dalla classica a...