E’ caccia all’uomo per fermare l’ISIS. A Bari fermati due afgani

(Teleborsa) – Continua la caccia all’uomo, per fermare l’ISIS. dopo gli attentati di Parigi e Bruxelles che hanno minato il cuore dell’ Europa.

A Bari, i carabinieri del Nucleo Investigativo e del ROS hanno eseguito un decreto di fermo nei confronti di due cittadini di nazionalità afgana.

L’ accusa per gli uomini sarebbe quella di far parte di un’organizzazione che progettava attentati terroristici sul territorio italiano e in altri paesi Unione Europea.

Secondo le indagini della Dda di Bari,i fermati farebbero parte di una associazione per delinquere con “finalità di terrorismo internazionale, in Italia e all’estero, realizzando anche in Italia (oltre che in Francia, in Belgio) un’associazione criminale, costituente articolazione o comunque una rete di sostegno logistico di una organizzazione eversiva sovranazionale di matrice confessionale, funzionalmente collegata all’organizzazione terroristica internazionale denominata Isis, all’emirato Islamico dell’Afghanistan e di Al Qaeda”. In base agli accertamenti condotti finora gli indagati avrebbero in particolare dato “sostegno a soggetti disponibili a compiere azioni suicide o azioni combattenti nell’ambito di paesi stranieri, ed in particolare in Irak e Afghanistan con modalità di combattimento”.

Nei file sequestrati dai carabinieri immagini di armi, di militanti talebani, file audio scaricati dal web con preghiere di matrice islamica radicale. Tra le immagini trovate nei telefonini dei fermati ci sono foto e video di Bari, Roma e Londra. Compaiono anche il Circo Massimo e il Colosseo. Secondo la Dda, “l’organizzazione predisponeva, mediante la preventiva ispezione dello stato dei luoghi (anche con documentazione fotografica e video), attentati terroristici presso aeroporti, porti, mezzi delle forze dell’ordine, centri commerciali, alberghi, oltre che altri imprecisati attentati terroristici in Italia e Inghilterra”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

E’ caccia all’uomo per fermare l’ISIS. A Bari fermat...