E’ boom di imprese degli immigrati

(Teleborsa) – Mentre le imprese italiane accusavano gli effetti della recessione, quelle straniere sembrano non aver conosciuto crisi. Lo rivela uno studio della Fondazione Leone Moressa, secondo il quale le imprese di immigrati sono salite del 21,3% dal 2011 ad oggi, mentre quelle italiane sono calate del 2,6%.

Un fatto non nuovo e già messo in luce da Unioncamere. Oggi sono 550 mila le aziende condotte da stranieri in Italia, quasi 1 su 10 rispetto al totale delle imprese, che in Italia si aggira sui 6 milioni. Per la precisione si tratta del 9,1% del totale. 

Si tratta perlopiù di imprese artigiane, ma i settori più battuti sono commercio (38,5%), edilizia (24,8%), servizi (17,6%) e ristorazione (+37,3%). Il record di presenza delle imprese straniere va alla Toscana, dove il loro peso si aggira sul 20% del totale delle imprese artigiane.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

E’ boom di imprese degli immigrati