Dudley:”Segnali del mercato del lavoro statunitense sono incoraggianti”

(Teleborsa) – “I segnali di miglioramento, dell’occupazione e della crescita, a lungo attesa, sono molto positivi per il mercato del lavoro statunitense. A livello nazionale, il mercato del lavoro ha aggiunto 2,4 milioni di posti di lavoro nel corso dell’anno passato.

E gli ultimi report pubblicati nel corso degli ultimi due mesi hanno contribuito a dissipare le preoccupazioni sorte all’inizio di quest’anno che lo sviluppo del lavoro fosse in una fase di stallo. In effetti, questi rapporti rafforzano la mia opinione che le condizioni del mercato del lavoro continuano a migliorare”. E’ quanto ha dichiarato William Dudley, presidente e amministratore delegato della Federal Reserve di New York.

Le dichiarazioni di Dudley non fanno che confermare quanto lo stesso Dudley e il suo collega Dennis Lockhart, governatore della Federal Reserve di Atlanta avevano dichiarato qualche giorno fa paventando l’idea che una stretta monetaria da parte della Fed possa arrivare a breve.

Un’ipotesi questa che rimane nell’aria, anche se dagli ultimi verbali della Banca centrale americana la prudenza sembra ancora farla da padrone continuando a guidare le mosse della Federal Reserve. La Fed è spaccata in due schieramenti con i falchi che continuano a chiedere una stretta della politica monetaria e le colombe che invece sono per una politica monetaria più espansiva.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dudley:”Segnali del mercato del lavoro statunitense sono incorag...