Draghi, rilancio agenda transatlantica “obiettivo cruciale”

(Teleborsa) – Il Premier Draghi è intervenuto in mattinata alla sessione Sicurezza e Difesa del Consiglio UE, sottolineando l’importanza dell’autonomia strategica dell’UE in un quadro di complementarietà con la Nato e di coordinamento con gli Usa. Occorre essere autonomi e al contempo coordinati, il ragionamento fatto da Draghi, secondo il quale sarà più facile con l’amministrazione Biden.

Il rilancio dell’agenda transatlantica è un “obiettivo cruciale” per il Premier Draghi il quale ha spiegato come il percorso di costruzione di un’autonomia strategica dell’Unione europea deve essere declinato in complementarietà con la Nato, anche alla luce del rinnovato impegno transatlantico della nuova amministrazione Usa. Tuttavia, l’UE deve puntare ad essere più che solo una parte della Nato.

Nel corso del Consiglio UE, Draghi ha elogiato l’impegno dell’Alto Rappresentante per gli affari esteri e la politica di sicurezza, Josep Borrell, e della Commissione Ue, per la realizzazione dello “strategic compass”, iniziativa lanciata da Bruxelles in merito alla sicurezza e difesa dell’Unione. Il Presidente del Consiglio si è detto convinto che l’Ue debba continuare a costruire le sue capacità in materia di sicurezza, in particolare nel campo della cybersecurity e contro le minacce ibride.

Secondo quanto riferiscono fonti europee, Draghi ha salutato con favore l’impegno dell’Unione nel rilanciare una partnership ambiziosa con gli altri Paesi del Vicinato Meridionale. E’ “arrivato il momento di mettere in pratica questo impegno, attraverso il dialogo politico e il sostegno economico”, ha detto Draghi, enfatizzando in particolare i temi d’interesse comune come l’ambiente, il clima, l’energia, il turismo e il commercio.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Draghi, rilancio agenda transatlantica “obiettivo cruciale&#8221...