doValue, semestre in rosso per ammortamenti ma cresce portafoglio

(Teleborsa) – doValue chiude il primo semestre con un risultato netto di periodo attribuibile agli azionisti della Capogruppo, esclusi oneri non ricorrenti, negativo per 6,1 milioni rispetto al risultato positivo di 26,6 milioni nel primo semestre 2019. Un risultato che sconta ammortamenti di asset immateriali, a seguito dell’acquisizione di Altamira Asset Management.

I ricavi lordi sono in crescita del 47% a 164,8 milioni rispetto ai 112,2 milioni precedenti, mentre l’EBITDA esclusi gli elementi non ricorrenti è pari a 35,1 milioni, rispetto ai 39,1 milioni del 2019 (-10%).

La posizione finanziaria netta è negativa per 396,7 milioni ed in aumento rispetto a fine 2019 quando era negativa per 236,5 milioni,per effetto di acquisizioni.

A fine giugno 2020 il Portafoglio Gestito (GBV) nei 5 mercati in cui opera – Italia, Spagna, Portogallo, Grecia e Cipro – era pari a 161,8 miliardi, in aumento rispetto ai 131,5 miliardi registrati a fine 2019 e agli 80,6 miliardi a fine giugno 2019. Un portafoglio che non include due nuovi contratti aggiudicati dal Gruppo nella prima metà del 2020 e non ancora in gestione: un portafoglio di NPL originato in Grecia: una nuova cartolarizzazione GACS di Iccrea Banca. Includendo questi contratti, il portafoglio in gestione al 30 giugno 2020 sarebbe pari a circa 166 miliardi.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

doValue, semestre in rosso per ammortamenti ma cresce portafoglio