doValue, nuovo mandato di servicing in Grecia da 6 miliardi di euro

(Teleborsa) – DoValue, società quotata sull’MTA e attiva nella gestione e nel recupero di crediti deteriorati, ha stipulato (attraverso la sua controllata doValue Greece) un nuovo mandato di servicing in relazione ad una importante cartolarizzazione (Progetto Frontier) di crediti deteriorati in Grecia (Portafoglio Frontier) effettuata da National Bank of Greece. Il mandato aumenterà le masse in gestione (Gross
Book Value) di doValue in Grecia di circa 6 miliardi di euro (passando dai 26 miliardi al 30 giugno 2021 a 32 miliardi di euro).

Il Progetto Frontier, spiega la società italiana in una nota, è la prima cartolarizzazione di crediti deteriorati da parte di NBG, la più grande banca greca per totale attivo, sotto l’Hellenic Asset Protection Scheme, ed è stato assegnato con successo dopo un processo competitivo dove doValue ha partecipato in consorzio con società affiliate a Bain Capital e Fortress Investment.

In particolare, fondi e veicoli gestiti da Bain Capital e Fortress rispettivamente acquisteranno il 95% delle note mezzanine e junior che verranno emesse da uno Special Purpose Vehicle, che acquisirà il Portafoglio Frontier, mentre doValue Greece ricoprirà il ruolo di servicer. Il prezzo per l’acquisizione del mandato da parte di doValue è pari a circa 35 milioni di euro e sarà finanziato da doValue con risorse finanziarie proprie.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

doValue, nuovo mandato di servicing in Grecia da 6 miliardi di euro