Dopo Deutsche Bank ora è Commerzbank nei guai

(Teleborsa) – Dopo le forti vendite che hanno investito il titolo Deutsche Bank, ad essere colpito oggi dalla lettera è Commerzbank che lascia sul terreno circa il 2%. 

A pesare sulle azioni del secondo colosso tedesco sono rumors di stampa secondo cui potrebbe rinunciare al dividendo e licenziare circa 9 mila persone, nei prossimi anni, nell’ambito di una piano di ristrutturazione. Un taglio della forza lavoro del 20% del totale, entro il 2020. 

Il titolo Commerzbank dall’inizio dell’anno ha perso circa il 37%.  

Quanto a Deutsche Bank, il board ha assicurato di non avere alcuna intenzione di lanciare un aumento di capitale, bensì la banca sta attraversando un buon momento. 

Dopo Deutsche Bank ora è Commerzbank nei guai
Dopo Deutsche Bank ora è Commerzbank nei guai