Dl sostegni: bene intervenire subito ma bisogna cambiare il testo nel tavolo

(Teleborsa) – Il Presidente dell’Anief, Marcello Pacifico, convocato a Palazzo Chigi, ha espresso una “piccola soddisfazione” per il Dl Sostegni. “Finalmente il governo ed il Parlamento vogliono occuparsi della fase transitoria per l’assunzione del personale scolastico“, afferma il sindacalista, ricordando però che “deve ancora partire il tavolo del Patto per la scuola che è stato siglato proprio oggi fra le confederazioni sindacali ed il governo”.

“Questo significa che da domani vogliamo approfondire queste prime proposte che sono state presentate in Parlamento e vogliamo ampliare il numero di assunzioni di precari, non solo quelli di prima fascia delle Graduatorie per le Supplenze, ma anche quelli di seconda fascia e tutti quelli che hanno prestato servizio, non solo nelle scuole statali, ma in tutto il sistema nazionale d’istruzione: comunali, paritarie e percorsi IeFP (Istruzione e Formazione Professionale)”.

“Bisogna risolvere il problema della supplentite e non escludere nessuno. Il fine di questa fase transitoria è proprio quello di avere finalmente tutti i precari assunti il 1° settembre”, ricorda Pacifico, aggiungendo “iniziamo a reclutare dalle GPS, ma rivediamo i criteri di questo reclutamento”.

“E’ importante esser riusciti a far assumere gli idonei dell’ultimo concorso straordinario – conclude – ma anche in questo caso, l’Anief ritiene che tutti quelli che hanno partecipato abbiano diritto ad essere inseriti nelle GaE e ad essere assunti”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dl sostegni: bene intervenire subito ma bisogna cambiare il testo nel ...