Dl Sostegni, Anief in Senato su assegnazione provvisoria, Card, burnout e Bonus 100 euro

(Teleborsa) – Quasi venti gli emendamenti al dl Sostegni presentati dal sindacato Anief alla V e VI commissione, riguardanti argomenti molto importanti per la scuola.

“Uno degli emendamenti – spiega il Presidente del sindacato Marcello Pacifico – riguarda l’assegnazione provvisoria e punta a “sostenere il diritto alla famiglia del personale, insegnanti e personale educativo ed amministrativo, che in questo lungo anno di pandemia si è visto negare il diritto di ricongiungersi con i propri familiari. Si tratta di una questione di civiltà ed anche di logica, visto che i posti ci sono, per garantire a tutti quanti la possibilità di vivere almeno per un anno accanto ai propri figli, in attesa che vengano modificare le norme sui vincoli al trasferimento”.

“Un altro emendamento riguarda il diritto dei lavoratori fragili ad essere favoriti, anche coloro che sono stati dichiarati inidonei temporaneamente dai medici del lavoro”.

“E’ poi importante prorogare per tutta la durata della pandemia anche il bonus di 100 euro che è stato erogato a marzo per le attività svolte in presenza, che hanno un più alto rischio di contrazione del virus”, sottolinea il sindacalista, chiedendo che “nel momento in cui le scuole stanno riaprendo vengano anche prorogati i contratti dell’organico Covid durante l’estate, per poter adempiere al piano di sviluppo delle competenze e di recupero degli apprendimenti persi da parte degli studenti”.

“E necessario poi fornire la card a tutto il personale della scuola, non solo quello docente, ma anche quello precario ed amministrativo, in modo che possa svolgere la didattica a distanza o il lavoro agile con gli strumenti che lo Stato fornisce al personale di ruolo”.

“Infine, abbiamo presentato proposte – ricorda Pacifico – per consentire a tutto il personale il diritto di usufruire degli sportelli per il burnout, non solo quelli per il rischio Covid, e più in generale proposte per avere una scuola che riveda gli organici e le classi con un atteggiamento diverso rispetto al rapporto docenti-alunni”.

“Una scuola – conclude – che possa ripartire in presenza e che non deve lasciare indietro il suo personale”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dl Sostegni, Anief in Senato su assegnazione provvisoria, Card, burnou...