Dl Sostegni: Air Dolomiti, Blue Panorama e Neos chiedono intervento da 150 milioni

(Teleborsa) – Le compagnie aeree italiane Air Dolomiti, Blue Panorama Airlines e Neos chiedono che nel decreto Sostegni sia inserito un intervento a favore del trasporto aereo pari ad almeno 150 milioni di euro. Le tre compagnie, sottolineano in una nota congiunta, sono le uniche tre con bandiera italiana rimaste protagoniste del settore, con un fatturato comprensivo dell’indotto pari a 2 miliardi di euro, con circa 2.000 dipendenti diretti e 10.000 di indotto.

I tre vettori evidenziano come il governo “abbia contribuito con risorse ingenti per garantire il futuro ad Alitalia, ma auspicano che non si verifichi una disparità di trattamento tra gli stessi lavoratori e le stesse imprese del medesimo settore del trasporto aereo”.

Viene inoltre giudicato insufficiente lo stanziamento di 130 milioni di euro concordato con il governo lo scorso aprile (i fondi per Alitalia erano a parte), perché pensato “in un momento in cui le previsioni di ripresa del trasporto aereo erano estremamente più rosee” e quindi “si è poi rivelato essere gravemente insufficiente“.

A seguito dell’incontro avvenuto ieri con il viceministro alle Infrastrutture e ai Trasporti, Teresa Bellanova, tra Joerg Eberhart, presidente di Air Dolomiti, Luca Patanè, presidente di Blue Panorama Airlines e Lupo Rattazzi, presidente di Neos, le tre compagnie chiedono al Presidente del Consiglio, Mario Draghi, al governo e ai ministri competenti “un supporto vigoroso e adeguato alla gravità della crisi“.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dl Sostegni: Air Dolomiti, Blue Panorama e Neos chiedono intervento da...