Dl Natale, Governo apre a deroghe sugli spostamenti: Parlamento se ne assuma la responsabilità

(Teleborsa) – Il Governo apre a deroghe al Dl Natale sugli spostamenti tra Comuni nei giorni di festa ma chiede al Parlamento di assumersene la responsabilità.

È il messaggio lanciato dal presidente del Consiglio Conte nel corso di una conferenza stampa da Bruxelles, dove si trova per partecipare al Consiglio europeo: “Chi vive in una grande città e ha i congiunti prossimi ha la possibilità di muoversi. Chi è in paesini più piccoli, può avere qualche difficoltà. Se il Parlamento, assumendosene tutta la responsabilità, vuole introdurre eccezioni sui Comuni più piccoli, in un raggio chilometrico contenuto, torneremo su questo punto. Il Parlamento è sovrano. Ma grande cautela in qualsiasi eccezione”.

Ma ha aggiunto: “Non può saltare il piano complessivo, se salta l’equilibrio rischiamo di far scatenare una terza ondata del contagio e non possiamo permettercelo”.

“Non è una vittoria di Salvini, penso sia una vittoria di buonsenso: noi abbiamo detto a Conte di limitare gli spostamenti all’interno della stessa provincia o al massimo un limite numerico. Se tutta l’Europa non mette limiti fra comuni, non voglio che gli italiani siano separati in casa tra famiglie”, ha commentato il leader della Lega Matteo Salvini a Telelombardia.

Favorevole a una revisione del provvedimento anche il capogruppo del Pd a Palazzo Madama Andrea Marcucci che all’Ansa ha dichiarato: “Io ribadisco che sono assolutamente a favore del rigore scelto negli ultimi provvedimenti, ma non capisco il senso delle obiezioni che mi vengono rivolte. Se un cittadino romano, a Natale, va da un quartiere all’altro, non mette a repentaglio la salute pubblica. Se invece lo fa un altro cittadino, passando da un Paese ad un altro limitrofo e coprendo sicuramente meno chilometri, diventa un pericolo per la salute pubblica?”.

Sul tema del “buonsenso” insiste anche il presidente della Conferenza della Regioni e della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini durante un intervento a Radio Capital: “Non dico che bisogna dare il via libera a tutti, sarei un irresponsabile, dico solo che alcuni casi di ricongiungimento familiare, di familiari stretti per non lasciare un parente solo o bisognoso” è “un tema di buonsenso” sul quale ragionare.

Resta fermo sulla linea dura invece il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca: “In queste due settimane ci giochiamo il futuro del nostro Paese”. E ha aggiunto: “dobbiamo avere la forza di resistere oggi a tutte le demagogie, dobbiamo avere il coraggio di dire che quest’anno Natale e Capodanno non esistono altrimenti andiamo al disastro”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dl Natale, Governo apre a deroghe sugli spostamenti: Parlamento se ne ...