Disney +, guanto di sfida a Netflix: autunno rovente per le piattaforme streaming

(Teleborsa) – Sta per cominciare ufficialmente la “guerra” a suon di offerte low cost e contenuti destinata a cambiare il futuro della TV in streaming. La casa di Topolino, infatti, lancerà sul mercato americano la sua piattaforma, Disney+ a partire dal prossimo 12 novembre: un’operazione attesissima che promette di rivoluzionare le dinamiche del mondo dello streaming, provando a mettere i bastoni tra le ruote al dominio assoluto di Netflix nel settore. Alcuni interessanti dettagli sono emersi durante D23 Expo 2019, il più grande evento Disney dedicato ai fan che si è svolto presso l’Anaheim Convention Center ad Anaheim, in California

LA “BATTAGLIA” DEI PREZZI – Ovviamente, l’arma neanche tanto segreta è quella che ruota attorno ai prezzi: l’abbonamento Disney+, infatti, costerà 6,99 dollari al mese a fronte dei 12,99 che propone Netflix. Di fatto, la metà.

Ad un prezzo, dunque, super vantaggioso il servizio della casa di Topolino offrirà lo streaming dei contenuti fino alla risoluzione 4K e per quattro dispositivi diversi contemporaneamente senza ulteriori costi aggiuntivi, opzione possibile con Netflix a 16 dollari.
Netflix, dal canto suo, può contare su un catalogo di ampio e variegato respiro,”costruito” in questi anni, ma già dal lancio Disney+ metterà a disposizione oltre 500 film – di cui fa parte l’intero catalogo Disney – e più di 7.500 spettacoli tra cui la libreria completa Pixar ed una serie di contenuti originali, come la serie di Star Wars con Ewan McGregor.

Disney+ è pronto a sbarcare anche in Italia – non c’è ancora una data – dove il costo dell’abbonamento dovrebbe essere pari a 6,99 euro mensili con gli abbonati Netflix, orfani – gioco forza – di serie e film della Marvel, trilogie di Star Wars e i classici Disney attualmente disponibili.

PAPERINO E LA MINIERA D’ORO – Insomma, tanto per attingere proprio dal mondo Disney, sembra proprio che Paperino – uno dei suoi personaggi più celebri e amati – abbia trovato la sua miniera d’oro. Ma è in buona compagnia. Sono in tanti a voler mettere le mani sul “tesoro”. Dopo l’entrata in scena di Amazon Prime e Disney+, e l’avvento di colossi come Netflix ed HBO, anche Apple prova a ritagliarsi il suo spazio nel mondo dell’On Demand. Secondo quanto anticipato nei giorni scorsi dal Financial Times, la società di Cupertino sarebbe pronta ad investire ben 6 miliardi di dollari per la creazione di contenuti originali sulla neonata piattaforma di streaming AppleTV+.

(Foto: Ansa)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Disney +, guanto di sfida a Netflix: autunno rovente per le piattaform...