Diritti TV, Sky e Mediaset a un passo dall’attribuzione della Champions 2021-24

(Teleborsa) – Si avvicina sempre di più l’ipotesi spezzatino per i diritti televisivi della Champions League dal 2021 al 2024. Gli appassati del massimo torneo continentale dovranno infatti dividersi tra Prime Video, Mediaset e Sky per vedere tutti i match della competizione. Se a dicembre la piattaforma in straming di Amazon, ovvero Prime Video, si è aggiudicata per la prima volta nella storia alcune partite della Champions (le 16 migliori dei turni del mercoledì sera), ora Mediaset e Sky sarebbero a un passo dall’aggiudicazione dei pacchetti più consistenti.

Sky avrà i diritti a pagamento su tutti gli altri match, al netto di quelli Prime, per un totale di 121 partite annue, mentre Mediaset starebbe per ottnere l’esclusiva per la TV in chiaro della miglior partita del martedì, cioè 16 partite, e per la finale, oltre a poter trasmettere in streaming gli 104 altri match, secondo quanto riporta IlSole24Ore.

Ancora meno definito il quadro che riguarda l’Europa League, il secono torneo continentale. L’UEFA starebbe per chiedere un nuovo round di offerte per i diritti internet, per poi passare all’assegnazione completa.

Sempre sul fronte diritti TV, ieri la FIFA ha aperto il bando pe i Mondiali di calcio di fine 2022 in Qatar e della Coppa del Mondo Femminile in campo in Australia e Nuova Zelanda nel 2023.

Intanto Amazon starebbe pensando di fare un’offerta per i diritti televisivi del massimo campionato italiano, che la Lega Serie A vorrebbe assegnare entro il 26 gennaio.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Diritti TV, Sky e Mediaset a un passo dall’attribuzione della Ch...