Dieselgate USA, in difficoltà Fiat Chrysler

(Teleborsa) – Sotto pressione il Lingotto, che tratta con una perdita dello 0,47%.

Driver principale del ribasso è la notizia che il Dipartimento della giustizia americana ha avviato una causa contro FCA per violazione delle legislazione sulle emissioni. La società automobilistica si è detta contrariata e si difenderà con vigore.

Lo status tecnico di Fiat Chrysler mostra segnali di peggioramento con area di supporto fissata a 9,2 Euro, mentre al rialzo l’area di resistenza è individuata a 9,43. Per la prossima seduta potremmo assistere ad un nuovo spunto ribassista con target stimato verosimilmente a 9,04.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.

(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

Dieselgate USA, in difficoltà Fiat Chrysler
Dieselgate USA, in difficoltà Fiat Chrysler