Diasorin sotto pressione in scia indagine Procura Pavia

(Teleborsa) – Giornata drammatica per DiaSorin, che tratta in perdita del 4,97% a piazza Affari, in seguito alla notizia di una indagine della Procura di Pavia su una potesi di peculato con il Policlinico San Matteo, relativamente ai test sierologici per la diagnosi di infezione da Covid-19.

Sono in corso indagini e sequestri di apparecchiature informatiche, per accertare se Diasorin sia stata privilegiata nell’accesso ai risultati delle attivita` di ricerca e sperimentazione effettuate dalla Fondazione Irccs San Matteo di Pavia. Sono indagati o vertici del San Matteo e di Diasorin. L’indagine – spiega la Procura – trae origine da una denuncia presentata da una societa` concorrente, che denuncia l’assenza di una gara per lo sviluppo di test sierologici e molecolari.

Lo scenario tecnico visto ad una settimana del titolo rispetto all’indice FTSE MIB, evidenzia un rallentamento del trend dell’azienda produttrice di apparati diagnostici rispetto al principale indice della Borsa di Milano, e ciò rende il titolo potenziale obiettivo di vendita da parte degli investitori.

Il panorama di medio periodo conferma la tendenza rialzista di DiaSorin. Tuttavia, l’esame della curva a breve, evidenzia un rallentamento della fase positiva al test della resistenza 169,3 Euro, con il supporto più immediato individuato in area 164,1. All’orizzonte è prevista un’evoluzione negativa nel breve termine verso il bottom identificato a quota 162.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Diasorin sotto pressione in scia indagine Procura Pavia