Diasorin presenta il nuovo piano industriale, ma il titolo non si scalda

(Teleborsa) – Diasorin prevede di raggiungere nel 2019 ricavi per 735 milioni (circa +9% considerata anche l’acquisizione di Focus completata a maggio 2016) ed un Ebitda intorno a 280-285 milioni (circa +9%). L’utile netto è visto tra 155-160 milioni.

Sono gli obiettivi contenuti nel piano industriale 2017-2019, dove inoltre si sottolinea che il free cash flow cumulato sarà pari a 445-455 milioni.

La società conferma “il proprio interesse verso opportunità di crescita per linee esterne, con particolare interesse verso realtà che consentano al gruppo di espandere la propria base clienti, la presenza in aree geografiche ritenute rilevanti nonché di ampliare il menù dei propri test”.

Nonostante i target del piano il titolo quotato a Piazza Affari non si scalda e mostra un calo dell’1,24%. Gli investitori attendono ulteriori indicazioni dal management in vista della conferenza stampa a fine mattinata durante la quale verrà presentato il piano strategico.

Lo status tecnico di Diasorin è in rafforzamento nel breve periodo, con area di resistenza vista a 72,52 Euro, mentre il primo supporto è stimato a 71,27. Le implicazioni tecniche propendono per un ampliamento della performance in senso rialzista, con resistenza vista a quota 73,77.

 

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.

(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Diasorin presenta il nuovo piano industriale, ma il titolo non si scal...