DHL, investimento record da 90 milioni a Malpensa

(Teleborsa) – DHL punta con decisione su Malpensa dove potrà contare su raddoppio dell’area operativa (da 27mila a 55mila metri quadrati).

Il vettore courier non lascerà la sua storica base di Orio al Serio, dove conta 26 movimenti giornalieri, ma sposterà i suoi programmi di espansione e una parte di questi voli nello scalo varesino. Qui costruirà il suo hub internazionale, con un investimento da 90 milioni per avere pronta la nuova infrastruttura nei primi mesi del 2019.

Ne ha parlato Alberto Nobis, amministratore delegato di DHL Express Italy, in un’intervista rilasciata a Varesefocus, sottolineando come l’investimento su Malpensa sia il più importante mai affrontato nella storia quarantennale del courier in Italia. Un progetto che equparerà la componente cargo DHL in Italia alla base principale europea di Lipsia e agli hub continentali più importanti  (Bruxelles, Copenhagen, East Midlands).

La presenza di DHL a Malpensa, dove attualmente opera con 6 movimenti aerei giornalieri, risale al 2015 con un centro logistico posizionato nei pressi del terminal 2. I motivi che hanno spinto la società attiva nel settore della logistica a potenziare i piani operativi sono da ricercare nell’impossibilità di crescere in termini di spazi e infrastrutture a Orio al Serio.

L’espansione di Malpensa – secondo Nobis – permetterà a DHL di “tenere il passo con il veloce trend di crescita dei volumi”, dando la possibilità di offrire ai clienti del Nord-Ovest migliori cut-off times, acquisendo un vantaggio di 1 ora circa. Inoltre operare a Malpensa consentirà di “supportare il principale hub domestico di Bergamo Orio al Serio”, che sarà mantenuto.

DHL, investimento record da 90 milioni a Malpensa
DHL, investimento record da 90 milioni a Malpensa