Deutsche Bank prevede ricavi in calo nel 2021 per normalizzazione trading

(Teleborsa) – Deutsche Bank, confermando i risultati preliminari 2020 annunciati il 4 febbraio, ha detto di aspettarsi che nell’anno in corso i ricavi diminuiranno “marginalmente”, a causa di una normalizzazione della volatilità e dei volumi del settore nell’investment banking dopo il boom 2020 legato alla pandemia.

In particolare, i volumi e le commissioni più elevati nel ramo corporate e private saranno compensati da venti contrari sui tassi, mentre si prevede che l’unità di asset management vedrà ricavi “leggermente superiori”.

La banca tedesca ha registrato nell’intero 2020 un profitto di 624 milioni di euro ed un risultato ante imposte di 1 miliardo, dopo anni di pesanti perdite. Deutsche Bank ha pagato l’amministratore delegato Christian Sewing 7,4 milioni di euro, un aumento del 46% rispetto all’anno precedente.

Deutsche Bank continua ad aspettarsi che dal 2022 il rispetto dei suoi obiettivi finanziari consentirà la distribuzione di 5 miliardi di euro agli azionisti nel tempo, previa approvazione normativa. Come annunciato, il management non prevede di proporre un dividendo per il 2020.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Deutsche Bank prevede ricavi in calo nel 2021 per normalizzazione trad...